qualcuno mi spiega la legge elettorale?

L’incarico a Bersani è ancora caldo di assegnazione, e già i giornali parlano di cosa succederà quando il capo del Partito Democratico salirà al Quirinale per annunciare al Presidente della Repubblica che non ha una maggioranza per formare un governo stabile. Qualcuno dice che si ripeterà un’esperienza come quella del governo Ciampi, qualcosa in grado di reggere circa un altro anno, giusto il tempo di fare la riforma elettorale e mantenere gli accordi con l’Europa. E qui le domande mi sorgono spontanee: ma cos’ha esattamente che non va, questa legge elettorale? E quale sarebbe la soluzione? Così ho deciso di rivolgermi ai miei lettori sempre informati ed attenti a tutto, per chiedere lumi. Immagina di star parlando con un vero ignorante in materia, e di voler spiegare con parole semplici ed analogie i meccanismi che si mettono in moto dopo che la scheda finisce nell’urna. In realtà per la seconda domanda, con il suocero abbiamo già risposto: basta istituire il premio di maggioranza anche al Senato, no?

21
Lascia una recensione

Please Login to comment
8 Comment authors
CyberAngelPh.D IsaakstefanocamuCaigo Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Lorenzo
Ospite
Lorenzo

Il premio di maggioranza al Senato c’è, ma è su base regionale.

stefano
Ospite
stefano

ricordati che la legge elettorale (porcellum di calderoli) è nata dal centrodx che aveva (e ha) la maggioranza nelle regioni più grosse. In questo modo, grazie al premio di maggioranza regionale al Senato, si assicuravano di generare problemi di governabilità qualora il centrosx avesse vinto. Come è successo con Prodi e ora con Bersani.
Il problema dei partiti non è rendere il paese governabile ma è renderlo non governabile agli avversari….

Trap
Ospite
Trap

ma come, uno che vive negli USA, non capisce di trovarsi quasi nella stessa situazione? Ovviamente cambiano i termini.

😛

giglio
Ospite
giglio

Che si vince?
Non sono molto erudita in materia una cosa però è certa che Calderoli si è ispirato, indovinate un po’, non alla sua Lombardia, ma alla rossa Toscana! E si niente preferenze ma solo uomini e donne di partito. Perché per la Toscana non si è mai parlato di porcata, ma per l’Italia si? Qualcuno mi sa rispondere?

Comunque puoi leggere una spiegazione più dettagliata qui.

stefano
Ospite
stefano

@giglio: la parte dell porcata da imputare alla toscana è relativa all’abolizione delle preferenze e dell’elezione in base alla posizione nella lista. L’altra parte della porcata, premio di maggioranza per regione, che rende l’italia ingovernabile è una invenzione di calderoli e del centrodx.

stefano
Ospite
stefano

@camu: cosa intendi per legge “che c’era prima”? la legge elettorale precedente, mattarella http://it.wikipedia.org/wiki/Legge_Mattarella, era nata dopo tangentopoli. Prima di tangentopoli c’era un proporzionale puro.
Io sono per l’elezione diretta dei rappresentanti (vedi USA), non voglio votare un partito ma una persona. E sono contrario ai premi di maggioranza.
Uninominale secca o doppio turno alla francese 🙂

Lorenzo
Ospite
Lorenzo

@stefano: perché votare le persone? questi 20 anni non ci hanno insegnato che forse bisogna superare i personalismi?

Lorenzo
Ospite
Lorenzo

@camu: però se così fosse quale sarebbe la differenza tra Camera e Senato? Le modalità di elezione sarebbero le stesse (a parte i limiti di età per il voto), le funzioni anche (già è bicameralismo perfetto)…

Caigo
Ospite

Un giorno scherzando ad un amico dissi che questo sistema elettorale era stato creato per favorire i bookmakers Inglesi. Lui la prese abbastanza seriamente ed oggi mi rendo conto che forse gli unici guadagnarsi sono proprio loro.
Il sistema Italia è una bella lotteria aperta a tutte le soluzioni…o forse nessuna?

Ph.D Isaak
Ospite
Ph.D Isaak

Cosa ti aspetti dal paese degli scopacessi ?

La classe politica degli eletti è la espressione della societá da cui riceve il mandato, conseguentemente gli italioti hanno una immonda ed ingovernabile latrina al posto del parlamento, mi pare ovvio.

Comunque noto che il praticante scopacessi turco-armeno oramai è dato per disperso, dici che è tornato a casetta sua in turchia ?

Con tutta probabilitá dopo un’anno di “praticantato” come scopacessi avrá finalmente realizzato quanto sian laide e sporche di merda le latrine italiche ed avra’ conseguentemente abbassato la cresta, le orecchie asinine e la coda.

Almeno lo spero per lui.