elezioni politiche 2013, ecco le schede

Visto che il mio precedente intervento sulla Costituzione ha inavvertitamente scatenato un acceso dibattito sulle imminenti votazioni politiche italiane, non potevo non pubblicare lo scatto fatto alle mie due schede subito prima di infilarle nella busta anonima e poi in quella preaffrancata da rispedire al Consolato di nostra competenza.

Le due schede già marcate e pronte per essere rispedite al Consolato
Le due schede già marcate e pronte per essere rispedite al Consolato

le donazioni sono tassabili

Sono appena tornato dall’ufficio del mio ragioniere di fiducia, più leggero di circa 400 dollari pagati come onorario per il suo aiuto nel compilare la dichiarazione dei redditi di quest’anno. Che a differenza del solito è stata più complessa del previsto, dovendo includere i proventi di alcune consulenze e persino le donazioni ricevute sui miei plugin per WordPress. Che a quanto pare non sono equiparati a doni ricevuti e pertanto esenti dal pagamento delle tasse, ma piuttosto a mance tipo quelle che i camerieri prendono al ristorante, e quindi compensi a tutti gli effetti. Quindi non solo PayPal fa la cresta su ogni transazione, ma anche il governo vuole la sua percentuale: il lavoro di sviluppatore open source è proprio duro, non c’è che dire. In compenso il ragioniere mi ha detto di tener traccia di tutte le mance (o donazioni che dir si voglia) che a mia volta faccio verso altri progetti. Nel corso del 2012 ho inviato circa 100 dollari a varie iniziative che mi stanno a cuore, tra cui la campagna elettorale di Obama e Wikipedia 😉 Leggi tutto “le donazioni sono tassabili”

skimatalk, migliora il tuo inglese via skype

Personal computer, dispositivi portatili, smartphone e tablet, non c’è dubbio, hanno rivoluzionato negli ultimi 15 anni la nostra vita quotidiana, ci hanno spinto a ridefinire buona parte della nostra routine quotidiana. Prima di acquistare un nuovo paio di scarpe, probabilmente andremo a cercare recensioni e fasce di prezzo su internet; durante un concerto in piazza controlleremo il nostro canale Twitter per vedere cosa ne dicono gli altri partecipanti, e magari ci uniremo alla discussione usando un hashtag apposito; mentre il treno ci trasporta verso la nostra meta, controlleremo che il prezzo delle azioni nel nostro portafoglio titoli sia entro i limiti di guardia, e casomai invieremo un ordine di vendita con qualche tocco delle dita. Leggi tutto “skimatalk, migliora il tuo inglese via skype”

con tim young il protagonista sei tu

Bisogna ammettere che in quanto ad operatori di telefonia mobile, sebbene l’America abbia fatto passi da gigante, il Belpaese è ancora avanti parecchi anni rispetto ai cugini a stelle e strisce. A partire dai costi degli abbonamenti: mentre in Italia bastano circa 40 euro al mese per avere in media una tonnellata di giga di traffico e chiamate illimitate, qui un piano analogo non costa meno di 80-100 dollari. Passando alle interfacce web: quando ero lì potevo sapere il chi, dove e quando di ogni minima azione compiuta sul mio cellulare, mentre qui l’operatore a cui sono abbonato a stento mi fa sapere quanto credito ho sulla mia carta prepagata. E vogliamo parlare delle iniziative promozionali messe in campo dai gestori? Neppure uno degli eventi sportivi di maggior rilievo, il Super Bowl, ha saputo solleticare la fantasia degli esperti di marketing di queste aziende. Dall’altra parte dell’oceano, invece, TIM Young è una vera e propria macchina da guerra in tal senso, e l’ultima iniziativa non è certo da meno, consentendoti di diventare protagonista di uno degli spot che vanno in onda durante le partite di Serie A. Leggi tutto “con tim young il protagonista sei tu”

la costituzione non è intoccabile

Un po’ come i cicli di alta e bassa marea, tornano di tanto in tanto su entrambe le sponde dell’Atlantico le proposte di riforma della Costituzione nazionale: qui in America se ne parla ad esempio per quanto riguarda il diritto di possedere armi, mentre in Italia si è messo più volte in discussione l’articolo 18 oppure l’assetto dei poteri istituzionali, per trasformare l’Italia in una repubblica presidenziale. Il ritornello dei conservatori è sempre lo stesso: i “padri fondatori” o coloro che hanno partecipato alla stesura della carta costituzionale avevano visto giusto, ed il loro impianto non si può toccare, quasi fosse un sacrilegio. Più leggo le loro argomentazioni, più mi rendo conto di quanto sia vero il contrario. Leggi tutto “la costituzione non è intoccabile”

bye bye, pubblicità di google

Era da tempo che notavo un lento ed incessante calo nei profitti che questo blog racimola grazie alla pubblicità di Google Adsense. L’età dell’oro è stata intorno al 2008, quando il mio posizionamento era molto più in alto anche a livello di pagerank, ma da allora la media è scesa sotto i dieci dollari al mese. Ecco così che deciso di rimuovere, dopo esattamente sette anni di presenza, il bannerino discreto in calce ad ogni articolo. Una mossa probabilmente in controtendenza, in un’epoca in cui tutti, da Facebook al piccolo blog di periferia, cercano di monetizzare i propri servizi. I lettori ne guadagnano in velocità di caricamento delle pagine (e Google PageSpeed mi promuove in media con un buon 96/100), e per me è un grattacapo in meno quando è tempo della dichiarazione dei redditi :-) 

una giornata di neve in un minuto

Come promesso, ecco il video che ho tirato fuori dai circa 250 scatti raccolti dalla webcam ieri durante la nevicata soprannominata Nemo dai metereologi locali. Peccato che durante la notte abbia dimenticato di accendere il faretto esterno su quel lato della casa, quindi l’accumularsi della neve è appena visibile, e si intuisce dai rami che vanno piegandosi sempre di più sotto il peso dei fiocchi un po’ bagnati. Alla prossima tempesta vedrò di organizzarmi ancora meglio 🙂

la tavola periodica dei plugin

Tutti abbiamo studiato a scuola la famigerata tavola periodica degli elementi, imparando a conoscere idrogeno, elio, litio e tutti gli altri 105 mattoncini chimici che costituiscono il mondo che ci circonda. Pochi però sono a conoscenza del fatto che un’analoga catalogazione esiste per i plugin di WordPress, la piattaforma per la gestione dei contenuti più popolare sulla faccia del web. Con mia grande sorpresa, scopro che vi è inclusa, intorno all’ottantesimo posto, la mia estensione per l’analisi delle statistiche, WP SlimStat.  Che presto festeggerà il traguardo dei 3 anni di attività (sette, se consideriamo la versione 0.9.2 lanciata nel lontano 2006 e rimasta nell’oblio per circa 4 anni) con un nuovo motore per il tracciamento delle visite, compatibile con i plugin di caching, e con un approccio modulare per estenderne le funzionalità. Grazie a tutti quelli che hanno creduto e continuano a credere in quest’avventura.

una bella tempesta di neve

A partire da domani notte il meteo prevede una bella tempesta di neve nella nostra zona, con accumulazioni fino a 30 centimetri. Avendo resuscitato la mia webcam che trasmette in diretta dalla casa, pensavo di configurarla per farle scattare una foto al minuto e poi ricavarne il classico timelapse 🙂 Devo valutare quale sia la visuale migliore, e come illuminare la zona durante la notte. La webcam ha un faretto ad infrarossi, ma il riflesso nel vetro della finestra acceca il sensore, e non mi va di dormire con la finestra aperta tutta la notte! Qualcosa mi inventerò…

la freccia nel logo della fedex

Il logo FedEx è leggendario tra coloro che si occupano di grafica. Ha vinto più di 40 premi di design ed è stato classificato come uno degli otto migliori loghi negli ultimi 35 anni. Molti docenti di design (compreso un mio professore ad un corso che seguii anni fa) prima o poi lo tirano in ballo come esempio classico d’uso dello spazio negativo. Di cosa sto parlando? Beh, della freccia nascosta tra la lettera E e la X, di cui spesso molti (me compreso) non si accorgono alla prima occhiata.

In America è normale vederli girare per i sobborghi
In America è normale vederli girare per i sobborghi