mettere il pc in stambei

Lo so, lo so… il titolo sembra assolutamente sballato, ma non ci sono errori di battitura. Prendendo però spunto da alcuni “vicini di casa”, che hanno costruito dei blog basati esclusivamente su racconti di “vita lavorativa” quotidiana, ti racconto questa cosa. Il mio mestiere, si legge tra le righe di questo sito, ha a che fare con l’informatica: tra le altre cose mi occupo di fare supporto agli utenti, dalla configurazione della posta elettronica allo sviluppo di nuove applicazioni. L’altro giorno un collega arriva e dice “Ho messo il pc in stambei” (letto proprio come è scritto). E scoppia una fragorosa risata generale.

Ebbene si, a lavorare in un ufficio di informatici, se ne sentono di cotte e di crude. Gli utenti, chiamati in inglese lamers con un pizzico di disprezzo, sono i soliti che non distinguono una tastiera da un mouse, ma credono di sapere più di te di tutto lo scibile informatico conosciuto. Chissà, potrebbe essere divertente inserire ogni tanto su queste pagine, qualche aneddoto tipo questo dello “stambei” (la persona voleva dire stand-by), giusto per condividerli con te. Per capire che, al lavoro, ci vuole un pizzico di informalità, e serve sdrammatizzare le cose, altrimenti la giornata non passa mai.

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami