pasta alle seppioline

Mare, estate, sole  ed ombrelloni. Mi pare di essere in una canzone di Simone Cristicchi, che tra l’altro suggeriva un uso non proprio ortodosso dell’ombrellone, tra le sue rime. Eppure, note musicali a parte, l’estate è arrivata sul serio: le scuole sono chiuse (tranne per i poveri maturandi disperati), le località balneari s’iniziano a riempire, e la gente non vede l’ora di rosolarsi un po’ al sole sulle spiagge del Belpaese. Anche in cucina, avvengono delle piccole rivoluzioni: le zuppe calde lasciano il posto alle insalate di riso, le pietanze pesanti cedono il passo a cibi più leggeri, ma non per questo meno saporiti. Ed eccoti dunque la ricetta di oggi: pasta alle seppioline di mare.

Ingredienti per 6 persone

500 grammi di spaghetti (eventualmente bucatini), 400 grammi di seppioline fresche o almeno 600 di quelle surgelate, 400 grammi di polpa di pomodoro, mezza cipolla bianca, 1 spicchio d’aglio, 1 mazzetto di prezzemolo, olio extravergine d’oliva e sale

Tempi e strumenti

Il condimento si prepara in non più di 20 minuti, e non si sporcano neppure tanti utensili o pentole, quindi meno roba da lavare dopo. Tieni a portata di mano una padella, una pentola per la pasta, un coltello ed un cucchiaio di legno

Per prima cosa metti sul fuoco la pentola con l’acqua per la pasta. Versa in padella un filo d’olio e fai appassire l’aglio con il prezzemolo e la cipolla per qualche minuto. Aggiungi le seppioline, che farai saltare per circa 5 minuti. Unisci la polpa di pomodoro, aggiustando di sale (ed eventualmente di zucchero, per ridurre l’acidità del sughetto). Chiudi la padella con un coperchio e lascia cuocere per un quarto d’ora, girando con il cucchiaio di legno di tanto in tanto. Nel frattempo butta la pasta e cuoci secondo le indicazioni sul pacco. Scola e condisci la pasta, guarnendo con un ciuffetto di prezzemolo al centro.

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami