panino con tonno, fagioli e rucola

Si conclude di venerdì la miniserie con idee sfiziose su cosa preparare per cena durante la settimana. Sto pensando di riproporre quest’esperimento in futuro, magari in versione concentrata: un unico articolo con l’elenco delle cinque ricette settimanali e semplici istruzioni per la preparazione. Che di fatto riprenderebbe quello che la moglie ed io facciamo ogni fine settimana, sfruttando la nostra lavagnetta magica attaccata al frigo. Un modo come un altro per non arrivare al supermercato senza la più pallida idea di cosa comprare. Ed anche un incentivo a risparmiare qualche dollaro, evitando di farsi tentare dalle leccornie sugli scaffali, e seguendo fedelmente la lista preparata in base al menù. La ricetta di oggi è abbastanza casual, e non richiede neppure di mettersi ai fornelli. In fondo ammettiamolo, chi ha voglia di cucinare di venerdì?

Una variante con i peperoni saltati al posto della rucola fresca

Ingredienti per 4 persone

1 scatola di fagioli, 2 scatolette di tonno in olio d’oliva, 2 pomodori, 1 testa di scalogno, un mazzetto di prezzemolo, 1 limone, 50 grammi di rucola fresca, 1 ciabatta (il pane, non la pantofola), sale ed olio extravergine d’oliva

Tempi e strumenti

La ricetta è pronta in cinque minuti, giusto il tempo di lavare i fagioli e spaccare la ciabatta. Tieni a portata di mano un apriscatole, un coltello per il pane, un colapasta ed una ciotola dove mescolare gli ingredienti

Versa i fagioli nel colapasta e lavali per bene. Trasferiscili nella ciotola assieme al tonno, ai pomodori tagliati a cubetti, allo scalogno ed al prezzemolo tritati, e condisci con 3 cucchiai d’olio ed una spruzzata di limone. Mescola tutto insieme ed aggiusta di sale, se necessario. Personalmente aggiungo anche qualche cappero, ma non a tutti piacciono, quindi lo lascio come ingrediente opzionale. Aggiungi la rucola alla fine, per evitare di spezzarne le foglie. Spacca il pane per intero, e spargi un filo d’olio tutto attorno. Versa il condimento, chiudi la ciabatta e dividila in quattro porzioni.

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami