l’arte del mangiare e del bere in francia

Ricordo ancora l’ultima volta che andai in Francia, più o meno dieci anni fa di questi tempi. L’azienda per cui lavoravo all’epoca mi mandò ad imparare dal mio predecessore tutto quello che c’era da sapere sull’infrastruttura su cui avrei dovuto lavorare. Non era la prima volta che attraversavo le Alpi in quella direzione: già un paio d’anni prima ero andato a trovare quella che poi sarebbe diventata mia moglie a Grenoble, durante il suo soggiorno Erasmus in quelle valli. Ogni volta scoprivo qualcosa di nuovo dal punto di vista culinario: dalla baguette che non t’incartano e che porti sotto braccio mentre torni a casa, alle crespelle più gustose di tutto l’universo, dal formaggio di pecora con la muffa bianca sopra, ai vini corposi e frizzanti delle regioni della Loira.

Godersi natura, cibo buono ed un saporito vinello nella pace della campagna

Ancora oggi conservo bellissime memorie di quei viaggi, così quando mi hanno proposto di scrivere questo articolo sponsorizzato sulla valle della Loira, ho accettato di buon grado. Probabilmente già saprai che la Loira è una delle regioni più belle della Francia Occidentale, se non altro per i suoi castelli e le immense distese di vigneti spesso riprese anche nei film. Persino vari re di Francia ne avevano fatto la loro regione prediletta, costruendovi le loro residenze subito dopo il periodo della guerra dei cent’anni. Non a caso ancora oggi questa zona a pochi chilometri da Parigi è chiamata il Giardino di Francia. 

Giusto per fare un ripasso di geografia, la valle della Loira è incuneata tra le antiche province dell’Orleans, della Turenna, del Maine e dell’Angiò. Il paesaggio straordinariamente vario, con un clima temperato, ricorda spesso quello toscano: un insieme di colline, fiumi, boschi e vigneti mescolati in un prodigioso equilibrio di elementi che danno vita ad una dolcezza particolare. Accanto ai castelli, non mancano altri bellissimi monumenti, come ad esempio a Germain-de-Prés, Gien, Donges, Cunaud, Tavant, Saint-Benoit, Vendome. Per non dimenticare alcune cattedrali meravigliose come quelle di Orleans, Tours, Angers e Nantes, oltre che a curatissimi musei sparsi in tutta la regione.

Una delle cattedrali più spettacolari della Loira

Tutti stiamo già iniziando ad organizzare le nostre vacanze estive, ma il viandante, com’è noto, non vive solo di castelli o paesaggi mozzafiato: persino il terreno appetito dello stomaco va saziato, senz’ombra di dubbio. Ma non temere, la gastronomia della Loira non ti deluderà: dai palati più raffinati, ai turisti fai-da-te-no-alpitour, quest’angolo di Francia offre un piatto per tutti. A partire dal classico pâté de Chartres, una sottile miscela di pernice o anatra con foie gras e tartufo, fino al Mentchikoff Chartrain, un pralinato di cioccolato che dicono abbia il potere di far perdere i sensi, passando per le ciliegie e le pere sotto spirito che mi ricordano tanto l’infanzia.

Per saperne di più, puoi visitare la pagina ufficiale su Facebook della Francia Occidentale (altro che siti di promozione turistica italiana costati milioni di euro e mai decollati).

12
Lascia una recensione

Please Login to comment
11 Comment authors
TrapgiorgiagiglionoiduenelmondoMonica Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Caigo
Ospite

Uno di questi “secoli” dovrò vincere la pigrizia che mi porta a considerare solo le vacanze che prevedono i pernottamenti in comodi alberghi o soluzioni analoghe. 🙄
Ogni tanto mi viene la tentazione di provare l’esperienza di un viaggio attraverso i canali Francesi che ti portano da Parigi al Mediterraneo (o viceversa) usando delle specie di camper-acquatici.

Fiordicactus
Ospite

Io partirei anche subito, per la Loira e i suoi castelli . . . anche in camper, anche sui “camper acquatici” . . . è che ogni volta che ci penso capita qualcosa! 🙂

Ciao, Fior

Ondiz
Ospite

— OT —
Camu, ci sono 2 problemi:
1. Su 3 click fatti sul tuo blog stamattina 2 hanmo generato un errore 500 da parte del webserver
2. Nom riesco a contattarti tramite il form online, quando clicco su “invia” mi torna “contenuto non trovato”…

camu
Admin

Grazie, ti ho risposto in privato 🙂

Fulvia
Ospite

La francia non mi ha mai attirato. però quest’estate andrò in alt’italia, e chissà…..

Jenisha
Ospite

che bello questo post educativo e che belle le foto Camu…Notte:-)

Monica
Ospite
Monica

Leggere questo post ha fatto riaffiorare bei ricordi che conservo.

Monica longerI like this

noiduenelmondo
Ospite

Che belle zone, io e l’Ing. lo scorso Ottobre abbiamo fatto zona delle Borgogna con il tour delle strade del vino e del gusto; abbiamo girato un bel pò la Francia ma i castelli e la Loira ci mancano !!! Bel post !
Dancer 🙂

giglio
Ospite
giglio

Ma sei partito per la Francia?????

Trap
Ospite
Trap

@giglio: certo, per festeggiare il nuovo figlio di Sarkozy 😀

giorgia
Ospite

approfitto per farti un invito naturalmente se ne avrai voglia. Diverso tempo fa ho creato un gruppo su fb dove inaspettatamente si è creta una grandissima condivisione tra persone che amano i viaggi e che sono interessate a conoscere il mondo. Ci si scambiano informazioni di viaggio, consigli, si condividono foto e link (solo come arricchimento di una discussione e non per pubblicità) Ci sono in piedi varie iniziative, si può essere esperto di…, si può chiacchierare tra amici sulle nostre preferenze ed emozioni quando siamo fuori della nostra città e tanto ancora. Ora ho fatto un documento dedicato a… Leggi il resto »

Fiordicactus
Ospite

@Camu, sei in ferie??? 🙂
Tutto a posto??? 🙂
Ciao, Fior