la reperibilità trova casa

Gli esperti dell’usabilità intrinsecamente cercano di incrementare la reperibilità, valutando il grado di navigabilità delle informazioni presenti. Grazie ai loro potenti mezzi, possono anche valutare quanto sia facile trovare il sito in questione, attraverso i motori di ricerca, e controllando che il posizionamento della pagina tra i risultati prodotti, sia coerente con le parole chiave definite dagli architetti dell’informazione. Strumenti di analisi del traffico come Google Analytics, Mint, e CrazyEgg possono fornire informazioni dettagliate sul comportamento degli utenti su un sito web. I guru dell’usabilità devono quindi utilizzare questi strumenti per identificare le insidie che minacciano la reperibilità, capire dove gli utenti cliccano e dove non cliccano, quale contenuto ottiene maggior successo e perché.

L’orfana trova la sua casa

Indipendentemente dalla tua disciplina, c’è sempre un posto per la reperibilità nel tuo lavoro di sviluppo web. Dandole debita considerazione in ogni fase del progetto del ciclo di vita, sarai capace di creare siti web di successo, utili a soddisfare le esigenze dei tuoi clienti e dei loro utenti. Anche se la sfortunata storia di questa piccola orfana chiamata Reperibilità ha avuto un inizio cupo, non è detto che il finale sia altrettanto negativo.

Un giorno un elegante dipendente dell’agenzia di sviluppo web, trovò Reperibilità che se ne stava triste nel suo piccolo ufficio. Impietositosi, le domandò:

– Piccola, perché sei così triste?
Reperibilità, lo guardò e rispose:
– Nessuno mi cerca! Sembra quasi che io neppure esista
– Io so chi sei, sei Reperibilità
– Davvero mi conosci?
– Certo, tu aiuti le persone a trovare ciò che cercano
A questa frase, il volto di Reperibilità si rallegrò subito
– Vero, questo è proprio il mio lavoro!
L’impiegato le sorrise e porgendole la mano, disse:
– Vieni, piccola mia, voglio presentarti al mio gruppo.

Riferimenti

Questo articolo è la traduzione in italiano di un intervento originale in inglese di Aarron Walter su A List Apart del Marzo 2008. Al fine di adattare il testo al taglio editoriale di questo blog, si è decisa la sua suddivisione in puntate. Vai alla puntata precedente.

Web designer, Aarron Walter, è l’autore del libro Building Findable Websites: Web Standards, SEO, and Beyond (New Riders, 2008). Ha insegnato all’Università della Georgia, e più recentemente all’Istituto d’Arte di Atlanta. Aarron parla di reperibilità e standard della rete, tenendo conferenze ed incontri privati con le compagnie del settore; è anche membro del Progetto per gli Standard del Web e capo del progetto EduTF Curriculum.

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami