il nuovo windows che verrà

Qualche giorno fa, un assiduo lettore di questo blog (che, se lo riterrà opportuno, potrà identificarsi nei commenti eheh) mi ha mandato una mail segnalandomi una notizia secondo cui, dopo Apple, si scopre che anche Microsoft avrebbe inserito dei codici per tracciare la posizione dei propri dispositivi mobili. Al momento Microsoft conferma che i propri dati sono anonimi e che quindi la causa intentata da alcune donne maniache della privacy è priva di fondamento.

Vedremo come andrà a finire, ma quello che conta è rendersi conto che queste funzioni sono inserite nei dispositivi mobili, di qualsiasi marca e modello, per facilitare la nostra vita. E che la vera violazione della privacy avviene in altre sedi: a soli 6 mesi dall’esserci trasferiti nella nuova casa, già ricevevamo almeno 3 lettere di pubblicità al giorno, pur non avendo dato quasi a nessuno il nuovo indirizzo, come mai? La gente, come spesso accade in questi casi, perde di vista il vero nemico e concentra la propria attenzione su specchietti per le allodole, a mio parere.

Se sei stato attento, comunque, ti starai chiedendo a questo punto che c’azzecca il titolo con il contenuto di quest’articolo. Beh, è proprio il caso di dire che non tutto il male viene per nuocere: mentre cercavo informazioni in merito alla vicenda, sono inciampato in un interessante video dimostrativo di Windows 8. Che lascia intuire come il gigante di Redmond, in questi anni, non sia stato per nulla a dormire sugli allori del suo successo: Microsoft si appresta a rivoluzionare (ancora una volta, dopo averlo fatto con Kinect) il mondo dei computer. Una nuova interfaccia (ed un tempo di boot di circa 6 secondi) che farà da filo conduttore nel modo in cui interagiremo con questi aggeggi infernali nel prossimo futuro. Io sono rimasto a bocca aperta 😉 Speriamo che almeno questo video sia visibile in Italia!

33
Lascia una recensione

Please Login to comment
6 Comment authors
lucaFrancescofrom ukcamufrom uk Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
CyberAngel
Ospite
CyberAngel

Come al solito i video sembrano sempre promettenti… vedremo se davvero sarà così.
Che vuol dire altro che Leoni? Mac OS X è anni che è avanti, Microsoft è forse la prima vera rielaborazione da quando? Windows 98 (che poi neanche quello a parte l’interfaccia fu una rivoluzione)?

CyberAngel
Ospite
CyberAngel

Comunque io non so un anti-microsoft ci mancherebbe, l’ho sempre usato, l’ho uso e continuerò ad usarlo. Riguardo al video che avevo già visto tempo fa, non so più come lo scoprii, sono curioso di vedere come si evolverà la cosa. Finora sembra interessante ma a volte queste preview sono come i concept delle auto: dai bozzetti sembrano una figata e quando vanno in produzione tutto il “cool” che avevano viene perso. Ah, ti segnalo però una novità che ho scoperto proprio oggi e che magari non sei al corrente. Si chiama WebMatrix (http://www.microsoft.com/web/webmatrix/) e dovrebbe essere un programma per… Leggi il resto »

from uk
Ospite

In realtà quella che vedete é l’interfaccia dedicata a tablet, media center etc..
E’ completamente integrata nel sistema operativo ma la vecchia interfaccia sarà sempre presente e disponibile e sicuramente sarà la più utilizzata per l’uso quotidiano.
Stanno facendo un ottimo lavoro, tranne che per l’interfaccia di explorer che é stata complicata inutilmente, ma manca ancora diverso tempo all’uscita e l’interfaccia é il meno.

Non commento il primo post di CyberAngel

CyberAngel
Ospite
CyberAngel

@from uk: Che cosa dovresti commentare se no? 😕

Emanuele
Ospite

Vado di fretta: sigh.
Ciao,
Emanuele

from uk
Ospite

Infatti sarà disponibile anche per i sistemi tradizionali, ma sicuramente sarà utilizzata solo in occasioni speciali.

from uk
Ospite

hanno appena presentato windows 8 e da domani dovrebbe essere testabile dagli sviluppatori, quindi dovrei potergli dare un’occhiata!

camu
Ospite
camu

@from uk: dove, dove? Pure io, pure io 🙂

from uk
Ospite

non mi ricordo il link googla windows 8 developer preview

Francesco
Ospite

… mi sembra che l’Accessibilità non sia nell’agenda di qusti sviluppi, anche se l’usabilità sarà migliorata e nuovi utenti e disabili cognitivi saranno più a loro agio.
Notevole invece l’impulso alla motivazione, vedo vicino l’accesso di molti scettici alle tecnologie interattive.
Francesco dal passato, dopo un’estate impegnativa mi sono preparato per Innovatori Jam 2011… a proprosito, dove eravate?

Francesco
Ospite

Chiarimento: “Io non lascerò mai il mio Windows XP, non importa se non potrò aggiornare Media Player: è già complesso così.”
Intendevo confermare la stima a un prodotto Microsoft, non invece affermare che non installerò mai Windows 8: anzi, avessi uno schermo adatto… ma per adesso lascio navigare voi 🙂

luca
Ospite
luca

ciao e complimenti per gli interessanti contenuti, la diatriba mi stuzzica da “multiuser ” (uso mac e win sulla stessa scrivania da annn)i non sono poi così convinto dalla superiorità del felino e dalla sua semplicità, all’amico propongo un indovinello che sottopongo di solito ai miei amici macofili accaniti…

Come faccio a trovare un file di cui non so il nome, ma so che è più grande di 200 Mb e l’ho creato due giorni fa? Non dirmi di aprire una consolle eh lo voglio fare dal magico finder!!!!

ciao, Luca

CyberAngel
Ospite
CyberAngel

@luca: Caro luca il fatto che in Mac OS X questa “utile” funzione di cercare un file di cui non si conosce il nome ma la dimensione non sia così visibile, non vuol dire che non esiste. E’ infatti possibile fare una ricerca avanzata in base a dei filtri che si possono scegliere. Ciò non toglie che la ricerca di Spootlight sia alquanto performante e che è più probabile ricordarsi anche una parte del nome o del contenuto piuttosto che conoscerne la dimensione (chi fa più caso quanto pesa un file?). Se ti interessa posso darti un link che spiega… Leggi il resto »

Luca
Ospite
Luca

@CyberAngel: ciao sono arrivato anche io alla conclusione che fosse possibile, a suo tempo, solo che non mi sembrava possibile che un sistema così orientato alla user experience mi obbligasse a fare giri turchi per operazioni semplici. Lavorando in ambienti distribuiti e ampi è naturale andare a ricercare files e cartelle per data/dimensione/owner, e qualsiasi buon admin fa al contrario di quanto sostieni, molta attenzione al peso dei file, visto che in un’infrastruttura complessa tutto deve essere performante e ridondato. Detto questo è ovvio che il Mac abbia i sui campi d’utilizzo in cui è fondamentale, ma sono due strumenti… Leggi il resto »