il mago dei numeri

copertina: un diavoletto rosso davanti ad una schiera di bambini con magliette numerateQualsiasi età tu abbia, non è mai troppo tardi per appassionarsi un po’ alla matematica. Non tanto per risolvere complessi sistemi di equazioni differenziali del primo grado (se ti sembra arabo quello che ho appena scritto, non preoccuparti), quanto per comprendere meglio i meccanismi che si celano dietro molte delle cose che ti sono attorno nella vita quotidiana. Per aiutarti, ti consiglio un libro scritto da Hans M. Enzensberger, intitolato “Il mago dei numeri” .

Roberto detesta la matematica, non ci capisce nulla! Ma una notte, in sogno, incontra un piccolo e collerico diavolo che pretende di insegnargliela giocando. Nel corso di dodici notti, il diavolo lo accompagna nello strano e appassionante mondo dei numeri; le cifre prendono vita, le leggi e i meccanismi che le governano diventano sempre più affascinanti. Strapazzato da questo maestro così esigente Roberto impara a giocare con le radici quadrate, le frazioni e, improvvisamente, capisce tutto! E così anche il lettore che, insieme a Roberto, viene invogliato ad addentrarsi in quest’universo misterioso ma appassionante.

Io l’ho letto un paio di volte, e devo ammettere che ne sono rimasto affascinato a mia volta. Alcuni degli argomenti, addirittura, fanno parte del materiale d’esame all’università, quindi questo libro può tornare comodo in molte situazioni. Ma la cosa più stupefacente è la semplicità con cui l’autore spiega i vari concetti, che non richiedono una preparazione precedente per essere letti e capiti.

3
Lascia una recensione

Please Login to comment
3 Comment authors
camuEnricoMAJLINDA Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
MAJLINDA
Ospite
MAJLINDA

QUESTO LIBRO A ME E’ PIACIUTO MOLTO ANZI’ MOLTISSIMO HO LETTO PIU’ DI 5 VOLTE PERCHE’ MI PIACIEVA MOLTO , BEH!ANCHE SE IO AMO LA MATEMATICA E ROBERTO LO ODIA COMUNQUE MI PIACE IL LIBRO .

Enrico
Ospite
Enrico

Questo libro non mi è piaciuto per niente, noioso, ripetitivo fino all’inverosimile. Personaggi privi di spessore e utilizzabili sono per un cartone animato.

camu
Ospite
camu

@Enrico, infatti è un libro per bambini 🙂