il dolce ambivalente di piero

Alcuni mesi fa uno dei miei lettori più affezionati, Piero, aveva condiviso con me una ricetta (con tanto di foto), nello specifico un dolce. La sua mail faceva più o meno così: “Ecco la ricetta di cui ti parlavo. Si tratta di un dolce, la cui basa va bene sia per la crostata che per fare i canestrelli, dolce tipico della Liguria (molto noti quelli di Torriglia) e del basso Piemonte (solitamente questi ultimi sono più piccoli)” La tenevo lì nella mia casella di posta, in attesa di trovare il tempo necessario a “confezionarla” secondo lo stile tipico del mio blog, e di certo non m’ero dimenticato di pubblicarla. E forse tutto sommato, visto che la Pasqua s’avvicina, va bene come dolce da presentare durante il pranzo di pasquetta in compagnia di parenti ed amici. Bene, lascio la parola ed i fornelli a Piero 🙂

Ingredienti per 4 persone

100 grammi di zucchero, 200 grammi di burro, 300 grammi di farina, 1 tuorlo di uovo, 1 bustina di vanillina, 1 busta di zucchero a velo (opzionale)

Tempi e strumenti

Come per quasi tutti i dolci, il tempo maggiore è richiesto dalla cottura in forno, che dipende dalla “variante” che sceglierai di provare (vedi sotto). Tieni a portata di mano un cucchiaio di legno, un coltello, una forchetta, un mattarello, una terrina, una formina per ritagliare i biscotti (una tazzina del caffè va bene, all’occorrenza), una teglia da forno, un rotolo di carta forno

La torta di Piero
La sola foto fa venire l’acquolina in bocca

Per prima cosa lavora il burro fino a farlo diventare cremoso. Aggiungi lo zucchero, continuando a lavorare con le mani l’impasto. Incorpora la vanillina ed il tuorlo d’uovo. Impastare il tutto per bene, il risultato deve diventare abbastanza “colloso” (il burro non deve essere sciolto ma solo morbido). Ora aggiungi la farina a poco a poco, evitando di formare grumi. Alcuni trovano comodo impastare dentro una terrina, altri sul tavolo di cucina: scegli tu la soluzione che ti è più congeniale.

Se il composto è troppo appiccicoso, aggiungi altra farina, ma non troppa. Quando la consistenza è soddisfacente, stendi la pasta col mattarello, creando una sfoglia alta almeno 7 millimetri. Prendi la formina sagomata e “stampa” i singoli biscotti. Riusa le eccedenze ristendendo la pasta e facendo altri  biscotti.

Prendi la teglia da forno e coprila con la carta da forno, sistemandovi sopra i biscotti leggermente infarinati. Accendi il forno ed imposta la temperatura a 180 gradi. infornarli per circa 15 minuti, o almeno finché non hanno un colore dorato. Cospargi quindi i biscotti con lo zucchero a velo e servili ancora caldi 🙂

Variante 1 – Occhi di bue con Nutella. Lasciando inalterata la ricetta, invece di fare i classici canestrelli si può optare per fare gli “occhi di bue” con la Nutella. Quindi fai metà biscotti con il buco al centro e metà senza, una volta cotti metti la Nutella sopra la parte di biscotto senza il buco e poi appoggiavi quello con il buco.

Variante 2 – Crostata di Nutella. In questo caso la pasta frolla dovrà essere stesa dentro una teglia (abbiamo usato quelle in silicone, più pratiche per togliere la torta una volta cotta) imburrata, poi aggiungi la Nutella, un barattolo da 400 gr va più che bene (deve essere molta altrimenti durante la cottura si brucia). Stendila per bene (aiutati con un cucchiaio bagnato con acqua, così la cioccolata non si incolla troppo), quindi aggiungi le classiche righe di pasta frolla ed inforna. Come cottura direi che può andare bene quella dei canestrelli, l’importante è che non la pasta non prenda troppo colore. Buon appetito!

4
Lascia una recensione

Please Login to comment
2 Comment authors
camuPiero_TM_Rcamu Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Piero_TM_R
Ospite

Rileggendo quello che ho scritto mi sta venendo l’acquolina in bocca… Sarà anche che è quasi l’ora di pranzo.

Grazie per la pubblicazione da parte tua, spero possa piacere anche agli altri lettori. Appena avrò altre ricette/idee te le invierò.

Ciao e buon week-end!

camu
Ospite
camu

@Piero_TM_R: la moglie me li prepara stasera, se troviamo la nutella facciamo la variante agli occhi di bue 🙂

Piero_TM_R
Ospite

Allora com’è andata?

camu
Admin

Dunque, a breve metterò qualche foto che ho scattato del risultato finale (avevo le mani tutte imburrate per scattarle durante la preparazione eheh), e direi che è andata molto bene. Qui ho scoperto che li chiamano shortbread cookies, e giusto in questo momento su Food Network (quando si dice il caso) stanno proprio facendo vedere una variante della tua ricetta wow 🙂 Io ho cambiato qualcosa: ho aggiunto un po’ di latte per rendere l’impasto più elastico, ed un po’ di cannella, della quale vado matto. Per il resto non ho provato gli “occhi di bue” perché al supermercato avevano… Leggi il resto »