il bannerino discreto

Oggi, approfittando della giornata di riposo domestico gentilmente concessa dall’Azienda Ospedaliera, non ho saputo resistere alla tentazione di “aggeggiare” sul web, lavorando al mio blog. Una delle cose che, da tempo, avrei voluto attivare, era uno spazio dove far apparire dei banner, sia pubblicitari che per scambio link con siti amici. Se avere il proprio diario virtuale ospitato presso i servizi gratuiti (Blogger, Msn, Splinder e tanti altri) non ha costi di gestione, nel mio caso qualcosa devo spendere per il nome di dominio e l’ospitalità. Così, senza ambizioni di fare milioni di dollari (come il famoso ragazzo della Million Dollar Homepage) ho deciso di aggiungere AdSense di Google, e altri li attiverò man mano.

Se a te un click sul banner non costa molto, a me consente di continuare a tenere in vita questo sito, coprendo le spese di gestione e manutenzione. Comunque, proprio perché non volevo inserire qualcosa di invasivo, e che potesse disturbare la normale lettura, ho scartato soluzioni tipo “pubblicità in mezzo all’articolo” oppure “immagini lampeggianti e magari qualche coscia che si intravede”. No, non cerco la popolarità a tutti i costi e sono convinto che non è rimpinzando il proprio blog di iconcine pubblicitarie, che riuscirò a diventare ricco. Al contrario, credo (da spettatore) che troppa pubblicità finisca per infastidire il visitatore, scoraggiandolo a tornare a trovarmi.

3
Lascia una recensione

Please Login to comment
2 Comment authors
bye bye, pubblicità di googlecamuedy Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
edy
Ospite
edy

Dopo tutto, i cittadini possono essere ricchi materialmente, ma spiritualmente poveri, o viceversa, le persone possono vivere in una piccola città e non hanno tutti il divertimento associati con il livello di finanziamento, ma per l’anima può aprire un mondo intero di interessanti riflessioni e fantasie. Almeno non mi piace il denaro di una persona ma il suo pensiero, la visione del mondo, il suo modo di parlare, i suoi movimenti, i gesti. Naturalmente una tale persona difficile da individuare, ma, come dice il proverbio, nulla e impossibile! E se siete d’accordo con me, sarò felice, questa sarà la nostra… Leggi il resto »

trackback
bye bye, pubblicità di google

[…] al mese. Ecco così che deciso di rimuovere, dopo esattamente sette anni di presenza, il bannerino discreto in calce ad ogni articolo. Una mossa probabilmente in controtendenza, in un’epoca in cui […]