fine stagione per tutti

L’annunciatore fuori campo per la maggior parte dei canali televisivi, qui ha un tono di voce simile all’indimenticabile Ferruccio Amendola, doppiatore di tanti personaggi famosi. Un tono baritonale che incute quasi timore, contrapposto all’effeminato annunciatore italiano (quello che dice “alle ventuno su canale 5”, se è sempre lui), ci ha fatto sapere, uno dopo l’altro, che in queste settimane sarebbero andati in onda i season finale (da pronunciarsi sìson finaliii) delle serie tv che seguiamo. Qui nel seguito parlerò un po’ com’è andata, quindi se  non vuoi venire a conoscenza di dettagli e colpi di scena, puoi smettere di leggere adesso.

Il mio preferito, il Dottor Casa, ha avuto un finale abbastanza sconvolgente. Gli sceneggiatori si devono essere messi più o meno d’accordo con quelli dell’Anatomia di Grey, visto che sia Greg che Izzie hanno sofferto degli stessi sintomi: percepire la presenza di una persona che sanno essere morta. Ma che sembra, ai loro occhi, più viva che mai, dispensatrice di mezze verità, nascoste tra frasi sibilline. Deve essere figo e terrorizzante allo stesso tempo, specialmente quando poi ti dicono la causa di tali allucinazioni. Nel caso della bionda dottoressa, finisce tutto a tarallucci e vino, con un matrimonio organizzato in giornata e la curiosità sospesa fino all’anno prossimo. In realtà pare vi siano motivi economici dietro: l’attrice costa alla produzione qualcosa come 200 mila dollari a puntata, e visti i tempi di magra pare vogliano fare economia sul cast.

Il finale dei Dispersi sull’isola invece non l’ho visto, dato che la maratona televisiva durava dalle 8 alle 11 di sera (un’ora di riassunto della storia più due ore di finale) ed io già a quell’ora sono a nanna da un pezzo (altrimenti voglio vedere come farei a svegliarmi alle 5.30 del mattino). Ma sunshine, nota anche come la moglie del sottoscritto, mi ha raccontato più o meno tutto. Devo dire che, da quando la serie ha preso la piega “viaggiamo nel tempo e ce ne freghiamo della teoria scientifica sull’argomento”, ho perso un po’ d’interesse. Ma il finale in cui si parla di loophole (chissà come sarà tradotto in Italiano) e semidei è davvero da capogiro. Mi chiedo: ma Ben è ancora vivo? Dopo tutto quello che ha combinato agli altri “fessi”, non l’hanno ancora fatto fuori?

Infine le Casalinghe Disperate (di cui stanno facendo un remake in chiave comica su uno dei canali della pay-tv), che guardo con un occhio solo (l’altro è diretto al monitor del portatile) è finito più o meno come ci si aspettava: il biondo pazzoide ne combina una delle sue, e sembra quasi  non ricordare già più che sua moglie è morta qualche settimana prima, il marito scellerato della bionda che vuole farsi la plastica al viso per sembrare più giovane mentre lei si fa in quattro per portare avanti la famiglia, e le altre prese con i problemi quotidiani. Nessun gran colpo di scena, ma forse è proprio quello che vogliono gli spettatori di questa serie.

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami