festival della narrazione a montesilvano

Sto cercando di smaltire lentamente le varie cose accumulate dopo una settimana senza corrente, un po’ come i detriti accumulatisi ai bordi delle strade nei suburbs dove abitiamo. Dalla pila di email, tiro fuori un pingback dal blog di Hermans J. Iezzoni .:., amico e lettore di vecchia data, che avevo segnalato qualche settimana addietro tra […]

a montesilvano c’è un match d’autore

Presi dal vortice mediatico che ci bombarda quotidianamente con foto di politici ciccioni colti con le mani nel sacco, può succedere di essere indotti a pensare che tutta la classe che amministra il Belpaese, dai vertici fino ai piccoli comuni di pochi abitanti, sia un male ciucciasangue da estirpare, un carrozzone allo sbando che merita […]

a face I will remember for a long time

Enrico era salito su quel treno da non più di 10 minuti quindi una voce gracchiante annunciò dagli altoparlanti che a causa di un guasto tecnico, la prossima sarebbe stata l’ultima fermata. “Non si può proprio far affidamento sui treni, in questo Paese” disse sorridendo, come pensando ad alta voce, la ragazza seduta di fronte […]

i can still feel it inside me

[NdA: per i più distratti, dare una lettura veloce all’episodio 10]. Enrico arrivò in ufficio più presto del solito quel giorno. Le temperature miti della primavera l’avevano messo di buonumore, anche perché si prospettava una giornata tranquilla, senza grosse novità all’orizzonte. Poco prima dell’ora di pranzo, Papucci entrò in stanza ed annunciò, con il suo […]

i love the way it hurts

Allo scoccare delle sette in punto, la radiosveglia s’accese come tutte le mattine, diffondendo nell’aria le ultime notizie del giornale radio. Nel letto le lenzuola si mossero leggermente, mentre Enrico emise una specie di mugugno-grugnito, evidente manifestazione del proprio disappunto nel doversi già svegliare. Il silenzio, la temperatura perfetta e la penombra invogliavano di certo […]