con tim young il protagonista sei tu

Bisogna ammettere che in quanto ad operatori di telefonia mobile, sebbene l’America abbia fatto passi da gigante, il Belpaese è ancora avanti parecchi anni rispetto ai cugini a stelle e strisce. A partire dai costi degli abbonamenti: mentre in Italia bastano circa 40 euro al mese per avere in media una tonnellata di giga di traffico e chiamate illimitate, qui un piano analogo non costa meno di 80-100 dollari. Passando alle interfacce web: quando ero lì potevo sapere il chi, dove e quando di ogni minima azione compiuta sul mio cellulare, mentre qui l’operatore a cui sono abbonato a stento mi fa sapere quanto credito ho sulla mia carta prepagata. E vogliamo parlare delle iniziative promozionali messe in campo dai gestori? Neppure uno degli eventi sportivi di maggior rilievo, il Super Bowl, ha saputo solleticare la fantasia degli esperti di marketing di queste aziende. Dall’altra parte dell’oceano, invece, TIM Young è una vera e propria macchina da guerra in tal senso, e l’ultima iniziativa non è certo da meno, consentendoti di diventare protagonista di uno degli spot che vanno in onda durante le partite di Serie A.

Per partecipare al concorso basta accedere entro il 10 Maggio 2013 al sito della promozione, cliccare sulla comunicazione, registrarsi seguendo le indicazioni ed i dati anagrafici richiesti. Il sistema verificherà che il numero di cellulare inserito sia effettivamente associato ad un’utenza TIM corrispondente, ed attiverà l’accesso sia dal sito che dall’apposita app che può essere installata sul cellulare. La foto più votata di ogni settimana verrà pubblicata all’interno degli spot TIM in onda durante le partite della Serie A TIM, su SKY e su Mediaset Premium!

La pagina di benvenuto del sito del concorso

La pagina di benvenuto del sito del concorso

Trovandomi dall’altra parte dell’oceano Atlantico, non potrò essere uno dei concorrenti, anche se a me questo genere di iniziative son sempre piaciute. Già in anni poco sospetti partecipavo a provini per show televisivi in giro per l’Italia ;). Era il tempo in cui i titoli di studio non mi davano la soddisfazione tanto sperata, e così cercavo la fama e la notorietà tramite le scorciatoie allettanti della televisione. Scherzi a parte, quest’iniziativa offre un divertente argomento di conversazione, e se proprio non sai come attaccare bottone con la bionda (o con il fusto) sui divanetti in discoteca, questa può essere l’occasione giusta per avere un metodo infallibile.

Articolo sponsorizzato.

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami