carbonara ai frutti di mare

Ricordo ancora quegli ultimi mesi in Italia: da un lato iniziavo a preparare le valigie, dall’altro cercavo di imprimere nella mia memoria più ricordi possibile. Per la festa dell’Immacolata, ad esempio, andammo a pranzo fuori con un gruppo di amici. Il ristorante era uno di quelli che avevamo tra i candidati per il ricevimento nuziale. Mangiammo fino a non poterne più, e se alla fine le “panze” erano piene, furono i portafogli a svuotarsi: 40 euro a persona, bibite comprese. Ma non mi lamentavo più di tanto, ci avevano fatto assaggiare alcune specialità particolarmente raffinate, come la carbonara ai frutti di mare: con salmone al posto della pancetta e tante cozze a contornare ogni piatto. Un primo sfizioso, che vale la pena condividere su questo blog.

Ingredienti per 4 persone

400 grammi di pennette rigate, 3 uova, 300 grammi di seppioline pulite decongelate (se le trovi fresche, meglio ancora), 300 grammi di cozze, 300 grammi di filetto di merluzzo, 50 grammi di parmigiano grattugiato, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 cipolla bianca, mezzo bicchiere di vino bianco, 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale e pepe

Tempi e strumenti

Avrai bisogno di una padella capiente, all’interno della quale comporre il tuo piatto; tieni a portata di mano anche un cucchiaio di legno, un coltello, una forchetta, un tagliere. Ti servirà anche la pentola per la pasta. Metti in conto circa 30 minuti per la cottura, più il tempo per la pasta

Rosola la cipolla tagliata a rondelle in padella con l’olio, aggiungendo le seppioline dopo qualche minuto. Per non far seccare i pesciolini, incorpora il vino bianco, e coprendo la padella con un coperchio, lascia ammorbidire per dieci minuti a fuoco lento. Nel frattempo taglia i filetti di merluzzo a cubetti, ed aggiungili poi alle seppioline, insieme con le cozze ben lavate (non sgusciate), il prezzemolo, il sale ed il pepe. Fai continuare la cottura per altri 15 minuti circa, stando attento a non far asciugare troppo il condimento.

Mentre il pesce cuoce, sbatti le uova con il parmigiano ed un pizzico di sale. Metti sul fuoco la pentola per la pasta, con abbondante acqua e poco sale. Le pennette rigate dovranno essere scolate al dente; buttale in padella, insieme alle uova sbattute, girando velocemente per non far attaccare il condimento. A fuoco spento, spargi sopra il prezzemolo tritato finemente, e servi la pasta ancora tiepida.

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
0 Comment authors
Marina Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Marina
Ospite
Marina

mmmhhh questa si che è un’idea e mi da anche parecchia voglia, non ci avrei mai pensato…. spt mi fa paura il parmigiano col pesce ma sono pronta a sperimentare la leccornia che mi da l’acquolina in bocca già ora!