accessibilità = ricerca migliore

Non pensavo fosse passato così tanto tempo dall’ultima volta che avevo affrontato questo tema, che comunque riprendo con piacere. L’accessibilità, oltre ad essere positiva per le categorie svantaggiate, ha un ritorno in termini di visite, di manutenzione del sito, di indicizzazione da parte dei motori di ricerca. Quest’ultima in particolare, oggi è sempre più importante […]

autoreferenziale

Osservando i siti dei miei vicini virtuali, ho notato l’affermarsi di uno sport di moda all’estero: riportare a galla articoli, pensieri ed interventi sepolti nell’archivio di pagine e categorie. Nel mio piccolo voglio partecipare anch’io, riproponendo qui di seguito un riassunto dei contributi che sono apparsi, nell’arco di quasi un anno, in quest’angolino sperduto della […]

swap 2006

La navigazione tra gli infiniti siti virtuali della rete, rappresenta per alcuni studiosi un interessante spunto di riflessione: esiste un nesso logico nelle connessioni ipertestuali che creano la fitta ragnatela che è il web? Per dare una risposta a questa ed altre domande relative alla semantica (ovvero al significato) della comunicazione contemporanea in rete, i […]

il culto del nulla

La mia parentesi vacanziera giapponese, tra le altre cose, mi ha dato uno spunto di riflessione sui palinsesti televisivi. Nel Paese del Sol levante, vanno molto di moda i programmi educativi, quelli che da noi per intenderci sono i moderni quiz televisivi preserali (L’Eredità, Chi vuol essere milionario, e via dicendo). Ho riconosciuto spettacoli che […]

canederli alla trentina

Quando siamo andati a trovare i nostri amici in trentino la settimana scorsa, a cena ci hanno fatto assaggiare una tipica ricetta locale: i canederli. Una vera prelibatezza fatta con elementi poveri, ma che rendono giustizia alla tradizione culinaria più genuina, che non utilizza gli “intrugli” moderni del supermercato. Sfortunatamente nella fretta non ho avuto […]

ventuno ottobre

È già passato il primo mese dal giorno del mio “si” sull’altare. Quella mattina la ricordo ancora come fosse… oggi. Per l’ansia, mi sono svegliato alle 4.30. Saggiamente amici e parenti avevano deciso di farmi meditare solo soletto a casa mia: se il giorno del grande passo è importante, ancora di più lo è la […]